È tornata FaceApp con un nuovo filtro e una nuova privacy policy

FaceApp, l’app tormentone della scorsa estate, con cui era possibile invecchiare le proprie foto e che era stata al centro di un lungo dibattito sulla privacy, torna con un nuovo filtro e una nuova privacy policy

FaceApp è l’applicazione che, la scorsa estate, era diventata un vero e proprio tormentone grazie al filtro che permetteva di invecchiare il proprio volto nelle foto.

Quest’anno è tornata con un nuovo filtro che, questa volta, consente di cambiare il proprio genere.

La novità più importante però riguarda la privacy: a differenza dello scorso anno infatti, sembra che FaceApp abbia apportato importanti cambiamenti (almeno per quanto riguarda i cittadini europei) alla sua privacy policy, rendendo un po’ più chiaro che fine fanno i dati acquisiti dall’applicazione russa, una volta che gli utenti caricano le immagini per provare gli effetti.

L’applicazione, realizzata da WirelwssLab, una società che ha la sua sede legale a San Pietroburgo, inizialmente non aveva dato nessun chiarimento in merito al trasferimento dei dati degli utenti. Le proteste dell’anno scorso però sembrano aver modificato un po’ le cose: nell’ultimo aggiornamento della privacy (che potete trovare sul sito e che risale al 4 giugno 2020) viene assicurato che i dati degli utenti non vengono spostati in Russia e che le foto sono utilizzate solo per fornire agli utenti il servizio richiesto e successivamente vengono eliminate dal cloud entro le 48 ore dal caricamento. È anche possibile comunque richiedere la rimozione prima di questo arco temporale (che è quello utilizzato di default da Google Cloud Platform e Amazon Web Services).

I server su cui si appoggia l’app sono proprio quelli di Amazon e Google: i primi, che hanno sede negli USA, vengono usati per i cittadini americani e extra-UE, mentre i secondi, che hanno una diffusione maggiore, ospitano i dati dei cittadini europei, assicurando loro la conservazione nella località più vicina a quella da cui fanno l’accesso.

Utilizzare FaceApp è davvero semplice, l’app è disponibile per iOS e Android, una volta scaricata è sufficiente fare l’accesso e accedere a un menù che prevede, tra le varie opzioni, anche il filtro 'sesso': una volta scelta la foto da modificare, basterà un clic sulla versione femminile o maschile per ottenere l'effetto desiderato. La foto può essere poi salvata e condivisa con gli amici sui social o attraverso chat.

logo sito

Viale Svezia 16 - 35020 Ponte San Nicolò (PD)

P. IVA/C.F. 03719260287
Registro Imprese di Padova
n. 03719260287
Numero R.E.A 331324

Codice SDI fatturazione:  T04ZHR3
(il secondo carattere è uno zero)

Tel. (+39) 049.7309 333
 

Modifica il tuo consenso ai cookie

ASSISTENZA

Il servizio di supporto e assistenza è attivo dal lunedì al venerdì dalle:
09:00 - 13:00
14:00 - 16:00

Eventuali interventi presso il cliente vanno concordati.

CERCA NEL SITO

©2020 TECSIS S.r.l. All Rights Reserved.

Search